Passa ai contenuti principali

L’automazione delle attività marketing si fa con le APP





 

La generazione e qualificazione di nuove opportunità è cruciale per ogni attività di marketing. Serve ad alimentare le attività commerciali e a costruire il Life Time Value del cliente per l’azienda e il marchio. Quasi tutte le soluzioni di marketing automation sul mercato dispongono di meccanismi di misurazione del ROI incorporati che possono oggi essere facilmente estesi anche ai social media. Implementare adeguate campagna di lead generation è però quasi impossibile se non si dispone della tecnologia e delle applicazioni adeguate per farlo. Ogni opportunità è diversa e necessita di una attenzione e di azioni pianificate nel tempo e diverse. Monitorare manualmente la progressione ed evoluzione di ogni oppportunità è diventato inefficiente  e non conveniente. Meglio automatizzare i processi attraverso soluzioni tecnologiche utili a coltivare la relazione e a far maturare l’opportunità.
Oggi a fornire un aiuto concreto in questo tipo di operazione ci sono anche le APP intelligenti che permettono ad esempio di gestire in ogni momento e ovunque ci si trovi ogni nuova opportunità. Con le APP appropriate si può ad esempio alimentare il database marketing mentre si è in viaggio o durante incontri di lavoro. Si possono utilizzare i social network professionali alla Linkedin per accettare nuove connessioni, Facebook Friends per fare la stessa cosa, inviare un cinguettio di benvenuto ad ogni nuovo ‘follower’ sull’account di twitter, rispondere e conversare su commenti, interrogazioni o lametele esposte in una pagina web aziendale, ecc. Queste APP possono servire a comunicare in forma perseverante nel tempo (email marketing e social media marketing) , a fornire landing page adeguate alla promozione di prodotti, eventi ed iniziative, ad integrare i vari media sociali, a presentare e promuovere nuovi prodotti, ad offrire nuova campagne di fidelizzazione per trattenere i clienti ed evitare gli abbandoni (‘ churn rate’).
Nelle attività marketing attuali ad offrire un aiuto prezioso sono i social network, soprattutto quando vengono utilizzati in modo integrato e intelligente. Per farlo serve una qualche forma di pianificazione e costanza nell’implementazione. I mercati e le audience target selezionate devono essere posizionate coerentemente con i vari portafogli d’offerta e le attività devono avere obiettivi sempre misurabili nel tempo e nella qualità. Obiettivo principale deve essere la generazione di nuove opportunità. Obiettivo di fondo e sempre ricercato quello di coltivare nuove relazioni con nuovi clienti e di fidelizzare i clienti già acquisiti.
Aggiungere alle proprie attività marketing tradizionali di email marketing, pagine web, newsletter ecc, social media come Facebook, Linkedin, Twitter e altri può fare la differenza perché permette di sfruttare il passaparola, i principi che fanno funzionare le reti, e la loro viralità.  Ad aumentare non sono soltanto le visite al sito web aziendale ma i contatti, le conoscenze, le informazioni, le conversazioni e le relazioni.

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…