Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Le raccomandazioni dell'Organizzazione mondiale della sanità sull'attività fisica durante il lockdown

  In un articolo pubblicato su Frontiers in Endocrinology, un gruppo di ricercatori brasiliani dell’Università statale di San Paolo (UNESP) stima che nei primi mesi di reclusione imposti dalla pandemia ci sia stata una riduzione del 35% dei livelli di attività fisica a fronte di un aumento del 28% del numero di comportamenti sedentari, come per esempio stare a lungo seduti o sdraiati. Con palestre e piscine in molti casi chiuse, e spesso a casa in smartworking, l’esercizio scarseggia e l’impatto sulla salute si fa sentire: gli autori dello studio ritengono che la riduzione dell’attività fisica nei primi mesi della pandemia non solo abbia portato a un incremento annuale di oltre 11,1 milioni di nuovi casi di diabete di tipo 2, ma abbia anche provocato oltre 1,7 milioni di decessi in tutto il mondo. «Studi recenti dimostrano che i diabetici non ben controllati corrono un rischio maggiore di sviluppare forme gravi di Covid-19 anche mortali. Da altre ricerche emerge invece che l’allontana

Ultimi post

I dispositivi indossabili aumentano la motivazione al Fitness??

La situazione relativa ai centri Fitness in Europa: chiusure e riaperture

Fitness First lancia la piattaforma di allenamento gratuito chiamata FitX Player

La lettera sottoscritta dai Medici Americani che certifica gli Helthclubs come luoghi necessari al benessere sociale fisico e mentale.

I 10 Top Trends per il 2021 nel Fitness a livello globale

L’Italia è in cima alla classifica dei maggiori consumatori di benessere e fitness in Europa

Soluzioni digitali più all’avanguardia e utili a migliorare la vita dei pazienti : Open Accelerator

Aiuti economici per lo sport dilettantistico dopo la chiusura di palestre, piscine e circoli sportivi

Deloitte Officine Innovazione organizza la sala verticale sulle tematiche Healthcare della nuova edizione dei Digital Innovation Days 2020

I centri Fitness di tutto il mondo sono sotto i riflettori mentre la pandemia corre intorno a noi