Passa ai contenuti principali

Obesità infantile:quale attività fisica può meglio combatterla

Quale programma di esercizio fisico può meglio combattere l’ epidemia di obesità adolescenziale?  Secondo uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association (JAMA) Pediatrics, l’ideale è una combinazione di attività aerobiche e training di resistenza . Lo studio, condotto presso l’Università di Calgary e l’Università di Ottawa, denominato “Healthy Eating Aerobic and Resistance Training in Youth (HEARTHY Study)”, ha coinvolto 304 ragazzi in sovrappeso nella zona di Ottawa / Gatineau, di età compresa tra i 14  e i 18 anni. 
Prima di essere immessi in modo casuale in quattro gruppi disitinti i giovani partecipanti hanno ricevuto tutti le stesse indicazioni per una dieta di quattro settimane in grado di determinare una significativa perdita di peso. Il primo gruppo ha eseguito allenamento di resistenza con macchine di peso e alcuni pesi liberi; il secondo, invece, ha eseguito solo esercizi aerobici su tapis roulant, ellittiche e cyclette; il terzo è stato sottoposto a un allenamento combinato aerobico e di resistenza; e l’ultimo grupponon ha fatto esercizio fisico, rispettando esclusivamente le prescrizioni dietetiche. Nella popolazione generale dello studio, ogni tipo di esercizio ha ridotto il grasso corporeo in modo significativo. Tutti e tre i programmi di esercizio hanno determinato una perdita significativa di grasso maggiore rispetto al gruppo di controllo che praticava solo la dieta. Tra i giovani che hanno completato almeno il 70 per cento delle sessioni di allenamento dello studio, tuttavia, la percentuale di grasso corporeo è diminuita in maniera significativamente maggiore in coloro che hanno unito esercizio aerobico e di resistenza rispetto a quelli che hanno praticato solo esercizio aerobico. Sorprendentemente, tra i partecipanti che hanno completato almeno il 70 per cento delle sessioni di allenamento prescritti, la circonferenza della vita si è ridotta di quasi sette centimetri in quelli che avevano combinato esercizio aerobico e  resistenza, contro i circa quattro centimetri di quelli randomizzati per un solo tipo di esercizio,e nessun cambiamento in quelli randomizzati a sola dieta. I cambiamenti nel grasso corporeo sono stati misurati utilizzando la risonanza magnetica (MRI). Dal momento che esercizi aerobici come il ciclismo o lo jogging possono essere difficili da praticare per le persone in sovrappeso, l’allenamento di resistenza è potenzialmente più allettante, in quanto il peso corporeo in eccesso rappresenta un ostacolo minore a tale pratica, e i guadagni di forza si realizzano più rapidamente rispetto ai miglioramenti di prestazione in campo aerobico. http://langolodelnutrizionista.corrieredelmezzogiorno.corriere.it/2014/09/23/lotta-allobesita-infantile-quale-attivita-fisica-consigliare/

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…