Passa ai contenuti principali

La nuova tendenza nel fitness unisce la corsa al trekking: trek & run

Trekking o running ? Entrambi
Sono le azioni più naturali che si possano compiere: eppure camminare e correre restano le attività preferite tra chi vuole mantenersi in forma, soprattutto dalle celebrities. Basta scorrere la bacheca di Instagram per vedere le immagini di attrici e modelle in tenuta da runner con cuffie per la musica alle orecchie. Per praticarle, comunque, nel migliore dei modi servono le attrezzatture giuste (scarpe traspiranti e ammortizzate, abbigliamento leggero e impermeabile, app per verificare le prestazioni, eccetera).

Una fra le app più complete e apprezzate dagli utenti è RunKeeper. RunKeeper rappresenta un personal trainer virtuale e su misura, capace di tenere traccia di tutte le nostre attività (corsa, trekking, canottaggio, sci, etc…).
Il programma di allenamento, molto completo e personalizzabile, consente alla nostra app di diventare un autentico “coach” che ci guiderà lungo tutte le fasi dell’allenamento.

Che si tratti di esercizi quotidiani o di un percorso di più mesi per la preparazione di una maratona, RunKeeper può essere impostato in base a determinati obiettivi, al raggiungimento dei quali verranno sbloccati quelli successivi. Le funzioni non mancano: gli allenamenti possono essere corredati da foto e commenti, per tenere traccia di tutte le sessioni in modo pratico e dettagliato
 La nuova tendenza unisce la corsa al trekking: trek & run è il nuovo modo di allenarsi in mezzo alla natura. Niente più parchi o marciapiedi di città ma sentieri nel bosco. La nuova destinazione sarà anche più scomoda da raggiungere ma promette di farci respirare aria pulita e rigenerare la mente.

http://trekandrun.com/
https://runkeeper.com/

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…