Passa ai contenuti principali

Inizia la Settimana Europea dello sport : #Beactive dal 10 settembre 2016


 Dal 10 al 17 settembre 2016, come previsto dalla Commissione Europea, sulla base del Piano di lavoro dell'UE per lo sport 2014-2017 e della Raccomandazione Health-Enhancing Physical Activity "HEPA" sulla promozione trasversale ai settori dell’attività fisica salutare, si terrà la "II Settimana Europea dello sport - EWoS", volta a promuovere la partecipazione sportiva e l'attività fisica di base nei Paesi membri dell’UE. 

La Settimana Europea dello Sport sarà una grande opportunità per scoprire che ci sono molti modi divertenti per essere attivi nel lungo periodo. Per essere il più possibile vicini alla vita quotidiana degli Europei, gli eventi organizzati si concentreranno sullo sport nei contesti educativi, sul posto di lavoro, all'aperto, nei club sportivi e nelle palestre.


Come sottolineato daTibor Navracsics , il commissario europeo per l’istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, nell'ambito della Settimana Europea dello Sport, scopriremo anche com'è facile integrare sport e attività fisica nella nostra vita quotidiana e trarne beneficio tutto l'anno. Fare attività fisica è fondamentale non solo per motivi di salute, considerato che, per esempio, un undicenne su tre è sovrappeso o obeso e il 37 % degli europei rimane seduto per più di 5 ore e mezza al giorno. In Italia solo il 30 % della popolazione dichiara di fare esercizio fisico o di praticare sport regolarmente o con una certa regolarità. L'inattività può avere effetti negativi gravi sulla qualità della vita e comportare costi elevati per le nostre economie e le nostre società.

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…