Passa ai contenuti principali

come migliorare la customer experience con l’email marketing

Comincia ad interagire con i tuoi clienti tramite la newsletter
Le newsletter sono un modo economico e versatile per raggiungere i tuoi destinatari e coinvolgere nuovi potenziali clienti inviando un messaggio targetizzato. Per i retailer online le newsletter sono uno strumento efficace per catturare nuovi lead, per crescere i prospect finché non diventano clienti, per comunicare con i clienti esistenti e per posizionare la tua azienda come leader del settore.

Quando si parla di newsletter, il contenuto è l’elemento più importante. Bisogna segmentare i destinatari e targetizzare il contenuto (tutto o solo in parte) in base alle preferenze del cliente, profilo del destinatario, abitudini di acquisto ecc... Contenuto generico e messaggi non rilevanti non sono interessanti per il tuo pubblico perciò rischi che le iscrizioni calino drasticamente. Hai bisogno di buoni contenuti, che si differenzino da una newsletter all’altra poiché la varietà di contenuto ti aiuta  stimolare continuamente l’interesse del cliente. Per esempio, puoi includere un mix di trend del momento, novità del settore, trucchi e consigli, una selezione delle ultime vendite e offerte di sconto.

Ricordati di promuovere l’iscrizione alla tua newsletter dalla homepage del tuo sito web e dall’e-shop, utilizzando un banner in una posizione ben visibile o un box di iscrizione dove i nuovi utenti possano iscriversi direttamente. Rendi il più possibile semplice e chiaro il processo di iscrizione – questo ti aiuterà a generare più lead per il tuo database ed evitare che gli utenti abbandonino il processo di iscrizione perché ritenuto troppo complicato o troppo lungo.http://www.ecircle.com/it/area-risorse/consigli-degli-esperti/customer-experience-ecommerce.html

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…