Passa ai contenuti principali

Social Media: 7 tendenze per il 2014

Quali sono le tendenze dei Social Media per il 2014? Forbes ce ne indica alcune.
Alcune piattaforme assisteranno via via all’abbandono degli utenti, altre si rafforzeranno confermandosi come leader, micro-video, immagini in primo piano, ecco cosa ci riserva il prossimo anno il mondo in continua evoluzione dei Social Media.

Social media tendenze 2014
http://www.iccweb.it/blog/social-media-7-tendenze-per-il-2014/
Entrando nello specifico, Forbes individua 7 tendenze che si stanno configurando nel panorama social:

  1. Investire sui Social Media sarà un obbligo, non una scelta. Rispetto infatti all’anno in corso, nel 2014 si registrerà una sostanziale necessità di creare e/o intensificare la propria presenza sui social media, che diventeranno parte imprescindibile dei piani di marketing, aumentando il loro impatto in termini di engagement, passaparola, brand awareness, lead generation, SEO, traffico in entrata e quanto in generale i social media sono in grado di apportare al brand.
  2. Google+ acquisirà sempre più peso. Google+, infatti, si sta muovendo verso una maggiore integrazione con gli altri aspetti del web, diventando tra l’altro anche parte integrante del piano di Google in termini di SEO.
  3. Boom dei social media incentrati sulle immagini. Che la strada verso un maggior utilizzo delle immagini per catturare l’attenzione degli utenti sia già segnata l’abbiamo visto durante tutto il corso di quest’ultimo anno. Nel 2014 la condivisione per immagini si intensificherà notevolmente. Un esempio per tutti “Pinterest”: da social network ad utenza prevalentemente femminile a strumento per le vendite.
  4. Diffusione dei Micro-Video. La nascita di Vine su Twitter e la possibilità di realizzare micro-video anche su Instagram h reso il mondo della comunicazione ancora più rapido ed efficace, consentendo una condivisione immediata anche sui dispositivi mobili.
  5. Defezioni da Foursquare. Foursquare contiuerà la sua lotta per la sopravvivenza iniziata già nel 2013. Con le piattaforme più diffuse come facebook, Twitter e instagram che ormai offrono servizi di geolocalizzazione, forursquare pare aver perso la sua ragione di essere.
  6. MySpace crescerà ancora. Grazie all’app per iPhone che consente agli utenti di ricevere messaggi privati e di ascoltare la propria stazione radio personalizzata, MySpace pare avviarsi verso una crescita ancora maggiore nel 2014.
  7. LinkedIn riconfermerà il suo primato come piattaforma B2B. Non più solo una piattaforma di networking, ma una delle più importanti fonti di contenuti per i professionisti, LinkedIn resta leader tra i social media dedicati ai professionisti.

Gestire una varietà tale di canali, dalla creazione dei profili al monitoraggio, non è semplice ed oggi più che mai, con gli utenti in continua crescita, l’improvvisazione potrebbe arrecare al brand danni irreparabili. Affidarsi a dei professionisti del Social Media Marketing , associando una costante attività di monitoraggio mediante soluzioni dedicate di Social Media Analytics, si prospetta come la scelta più consapevole e strategica.

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti