Passa ai contenuti principali

Tecnologia: ecco i 5 grandi trend del 2014, Whatsapp & co. doppieranno gli sms

Quali saranno le grandi tendenze tecnologiche del 2014? Dopo le prime succose novità hi-tech svelate al CES 2014 di Las Vegas, con schermi curvi per smartphone e TV, oggi il TMT Predictions 2014 pubblicato da Deloitte traccia le principali tendenze e novità che caratterizzeranno a livello globale il panorama tecnologico dell’anno appena iniziato con l’avanzata prepotente di , ,
Individuati 5 grandi trend:
1) Nel 2014 saranno inviati 50 miliardi di Instant Messages al giorno, più del doppio rispetto al numero di SMS (21 miliardi al giorno)
2) Prende forma l’era delle “Tecnologie da indossare”: occhiali, orologi e fitness bands. Le vendite 2014 di “Wearables” saranno pari a $3 miliardi per circa 10 milioni di oggetti
3) eVisits, la nuova frontiera delle visite mediche. Si prevedono 100 milioni di visite mediche “virtuali” nel 2014 pari a circa $5 miliardi di risparmi!
4) Diritti per eventi sportivi: un 2014 in forte crescita. Il valore globale per i diritti TV di eventi sportivi supererà i $24 miliardi nel 2014, in aumento del +14% sul 2013
5) Arriva l’Auditel 2.0; il 2014 vedrà l’introduzione di metodologie ibride di conteggio dell’audience che terranno conto anche di PC, tablet e smartphone.
Gli SMS lasciano il campo agli Instant Messages
A impressionare è il balzo in avanti degli Instant Messages, ossia i popolari messaggi istantanei attraverso i vari Whatsapp, Viber, Facebook Messenges e We Chat. Nel 2014 le nuove tecnologie e innovazioni che stanno cambiando le modalità di comunicare degli utenti porteranno gli Instant Messages a dopppiare gli SMS. “SMS, MMS e telefonate sono sempre più spesso affiancate, e a volte sostituite, dall’utilizzo dei servizi di Instant Messaging che permettono di condividere messaggi di testo, immagini e video facilmente e a costi ridotti”, rimarca lo studio di Deloitte che vede nel 2014 l’invio di oltre 2 Instant Messages ogni SMS, in forte crescita rispetto al 2012 quando il rapporto era pari a 1.1. In termini di valore saranno gli SMS a fare la parte del leone che totalizzeranno un fatturato di circa 100 miliardi di dollari nel 2014, circa 50 volte il turnover degli Instant Messages.
Mini Tablet e Phablet avanti tutta 
Deloitte prevede poi che nel primo trimestre 2014 avverrà il sorpasso dei “mini-Tablet” sui “Tablet” con 165 milioni di unità vendute contro 160 milioni. Il trend si conferma nelle vendite dei “Phablet”, i cellulare ibridi Phone e Tablet, che nel 2014 saranno pari a 10 volte i volumi del 2012.
Smartphone anche per gli over 55
Nel 2014 aumenterà fortemente l’adozione di Smartphone da parte del segmento Over 55, il cui tasso di penetrazione salirà al 50% e nel 2020 si attesterà al 70%. Il “digital divide anagrafico”, però, rischia di non ridursi altrettanto in quanto molti utenti over 55 utilizzeranno gli Smartphone solo per telefonare. Nel 2014 si prevede che il 25% dei proprietari di Smartphone sopra i 55 anni di età non scaricherà neanche un’App.
Tecnologia da indossare
Sarà poi l’anno delle tecnologie da indossare (Occhiali, orologi e fitness bands). Le vendite 2014 di “Wearables” saranno pari a 3 miliardi di dollari per circa 10 milioni di oggetti. Secondo Deloitte la maggior parte dei ricavi sarà generata dagli “Smart glasses”, occhiali tecnologici sempre connessi, che nel 2014 dovrebbero raggiungere 4 milioni di unità ad un prezzo di vendita medio di $500. “Fitness bands” e “smart watches”, braccialetti e orologi tecnologici finalizzati al monitoraggio delle attività sportive, dovrebbero raggiungere i 6 milioni di unità vendute ad un prezzo medio di $160.
“Le Predictions di Deloitte per il 2014 evidenziano la forte evoluzione del panorama tecnologico mondiale e l’impatto sulle nostre abitudini quotidiane – ha commentato Alberto Donato, partner Deloitte e responsabile italiano Technology, Media & Telecommunication (TMT) – Vivremo in un mondo sempre più digitalizzato, la “tecnologia da indossare” ci permetterà di vivere una realtà aumentata utilizzando appositi occhiali multimediali sempre connessi o orologi e braccialetti “smart” per monitorare le attività sportive che svolgiamo, il nostro stato di salute o addirittura il nostro umore”.
 http://redazione.finanza.com/2014/01/16/tecnologia-5-grandi-trend-2014-whatsapp-tablet-smart-glasses-evisits/

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…