Passa ai contenuti principali

Facebook lancia Graph Search, il motore di ricerca sociale

Graph Search è un inedito e potentissimo strumento di data mining, basato sulla profilazione delle abitudini e delle preferenze degli utenti. Facebook è già un’enorme miniera di informazioni personali. Le nostre. Mancava l’attrezzo giusto per esplorarla e sfruttarla a fondo, e adesso sta per arrivare.
 Questo motore di ricerca permette in breve di scoprire le connessioni tra persone, foto, luoghi e interessi; e tra i tanti utilizzi è possibile scoprire abitudini, interessi, e altre pagine simili che piacciono ai fan della tua pagina (o di una pagina qualsiasi).
 Al momento il Graph Search non è ancora attivo per la lingua italiana e per utilizzarlo occorre cambiare la lingua di Facebook in English (US) . Noterete una nuova grande barra di ricerca in alto sulle pagine di Facebook: questo è il motore di ricerca sociale, chiamato in Italia “ricerca tra le connessioni”a nuova funzione apparirà come una barra di ricerca più grande nella parte superiore di ogni pagina. Li sarà possibile combinare delle frasi e cercare tra i contenuti condivisi su Facebook.
La prima versione del motore di ricerca si concentra su quattro aree principali: persone, foto, luoghi e interessi.
  • Persone: è ad esempio possibile cercare gli “amici che vivono nella mia città”, “la gente dalla mia città natale appassionata del trekking”, gli “amici di amici che sono stati in un parco naturale”, gli “ingegneri del software che vivono a Roma”, le “persone che hanno i miei stessi mi piace”,o le “persone che amano il tennis e vivono nelle vicinanze”;
  • Foto: è ad esempio possibile cercare tra “foto che mi piacciono”, o “foto della mia famiglia”, “foto dei miei amici prima del 2000″, “foto dei miei amici scattate a New York”, o “foto del Colosseo”;
  • Luoghi: sarà possibile cercare “ristoranti a Venezia”, “città visitate dalla mia famiglia”, “ristoranti giapponesi dove sono stati i miei amici”, “attrazioni turistiche in Spagna visitate dai miei amici” e così via;
  • Interessi: chiavi di ricerca come “la musica che piace ai miei amici”, i “film che apprezzano gli amici ai quali piacciono i miei stessi film”, o “che lingue parlano i miei amici”, i “giochi di strategia giocati dagli amici dei miei amici”, o “i libri letti da i miei amici” ecc. ecc.
http://www.localstrategy.it/oltreoceano-facebook-cresce-nella-local-search-presto-in-italia/

Post popolari in questo blog

Inbound marketing per vendere benessere :cambia il comportamento di acquisto, occorre attrarre i clenti

Inbound marketing per il tuo centro fitness :sei pronto?

Intelligenza artificiale : arrivano i chatbot nel wellness

Intorno al “fenomeno chatbot” stanno nascendo ogni giorno nuovi servizi e nuove imprese.  Il via ufficiale alla corsa ai chatbot l’ha dato Mark Zuckerberg lo scorso 12 aprile quando, in occasione della conferenza a San Francisco dedicata agli sviluppatori, ha presentato i chatbot per Messenger, ovvero i programmi software che utilizzano il servizio di messaggistica di FB quale interfaccia attraverso la quale eseguire un numero determinato e circostanziato di compiti, dal fissare un incontro a dare notizie sul meteo.
Cosa è un bot? Con la parola “bot”, abbreviazione di “robot”, in informatica si intende un programma che ha accesso agli stessi sistemi di comunicazione e interazione con le macchine usate dagli esseri umani. In pratica sono programmi informatici che “parlano” come gli esseri umani. Siri e Cortana, gli assistenti personali messi a disposizione rispettivamente da Apple e Microsoft.
Nell’ambito del customer service, le chatbot utilizzano il potere crescente dell’intelligenza arti…