lunedì 24 marzo 2014

Spa e fitness: le nuove tendenze per il relax

Spafinder, l'associazione che raccoglie oltre 20.000 centri benessere nel mondo, ci propone una Top Ten di tendenze, dedicate in primo luogo agli operatori del settore, ma indicativa anche per il mercato dei consumatori, con i nuovi trend legati al mondo del benessere e del fitness. Il turismo del wellness copre una fetta di mercato pari a 439 miliardi di dollari, il 14% di tutto il comparto e si annuncia come un mercato in crescita di quasi il 10% all’anno.

1 – LE PREFERENZE DEI VIAGGIATORI - Gli analisti Spafinder sottolineano che l’85% dei viaggiatori apprezza particolarmente il fatto che l'albergo in cui soggiornano offrano un’alimentazione sana; l’82% è in cerca di Spa e trattamenti estetici e rilassanti; il 73% cerca palestre e centri fitness e il 54% programmi specifici per il sonno e il riposo.
2 – I WELLNESS HOTEL – Il successo degli hotel del benessere è già una realtà consolidata. Tra i servizi più innovativi proposti da questo genere di strutture ci sono i tapis roulant in camera, l'acqua-yoga e l'ashanta yoga con i delfini, proposti soprattutto in alcune strutture statunitensi. Alcuni alberghi di Tokyo, invece offrono la consulenza di nutrizionisti e addirittura snack in grado di conciliare il sonno; in Thailandia, invece, si scivola nelle braccia di Morfeo grazie a rituali tradizionali, riflessologia e massaggi con pietre calde.
Spa e fitness: le tendenze per il relax
3 - WIRED WELLNESS, IL BENESSERE IN RETE: oltre alle innumerevoli possibilità offerte dal Web, con classi virtuali, personal trainer e programmi super personalizzati per chi ama vivere sempre connesso, entro il 2017 aumenterà la vendita dei dispositivi elettronici da indossare che supportano l’attività fisica. Un esempio? Dopo la maglietta che controlla la frequenza cardiaca, ecco arrivare i calzini muniti di sensori che calcolano la disidratazione e l’appoggio del piede per migliorare la corsa.
4 - UN TUFFO NELLE CALDE ACQUE TERMALI: l’esperienza termale si conferma come fonte privilegiata di benefici per il corpo. Esistono sorgenti di acqua calda in ogni continente, ma il Giappone è la meta preferita, con 120 milioni di visitatori e oltre 3000 sorgenti.
5 - STACCARSI DAL MONDO: IL BENESSERE SENZA GRAVITÀ. Sono numerose le tecniche che promettono di lasciare a terra, insieme al peso del corpo, anche quello dello stress: ai primi posti troviamo lo yoga aereo, i tapis roulant antigravità e le piscine con acqua ad elevata salinità per galleggiare senza la minima fatica.
6 - IL FITNESS AGGRESSIVO: per chi teme di annoiarsi in Spa e preferisce le attività fisiche molto intense ci sono i programmi di allenamento "estremo" ispirati agli addestramenti para-militari fatti di corse nel fango, boxing e percorsi di guerra. In alternativa ci sono le sessioni molto intensive di danza.
7 - UNA BELLEZZA TUTTA AL NATURALE: la ricerca cosmetica sta studiando il modo per eliminare i prodotti troppo artificiali e sfruttare le proprietà delle sostanze biologiche e naturali. Dal 2012 la vendita dei prodotti di bellezza naturali è aumentata nel mondo del 15% e negli ultimi anni si è registrata una ripresa dei trattamenti mini-invasivi in medicina estetica: meglio un ciclo di agopuntura rispetto al bisturi del chirurgo plastico.
8 - PROFUMI TERAPEUTICI: grandi consensi sono registrati a favore dell'aromaterapia, il metodo curativo che sfrutta le virtù degli oli essenziali. Aromi e profumi vengono usati per ottenere rilassamento e distensione, per migliorare l’umore e rendere più completo il benessere di massaggi, bagni profumati e maschere tutte al naturale.
9 - UNA SPA DIETRO L’ANGOLO: negli ultimi anni, ai viaggi lunghi e stressanti si preferiscono mete vicine e raggiungibili con un breve tragitto in automobile. Nei pressi delle grandi metropoli, come New York e Pechino, sono stati costruiti nuovissimi centri benessere che offrono una pausa relax alla distanza di una gita fuori porta.
10 - LA SPA TERAPEUTICA: non bisogna dimenticare infine le particolari necessità di chi è affetto da una patologia, deve seguire un programma di riabilitazione o ha bisogno di riprendersi dopo un problema di salute. Per loro sono nate strutture di residenza assistita che offrono terapie olistiche, meditazione e massaggi di supporto alle cure.http://www.tgcom24.mediaset.it/perlei/2014/notizia/spa-e-fitness-le-tendenze-per-il-relax_2031725.shtml

giovedì 20 marzo 2014

Le wearable technology e l'attività fisica

Esistono tecnologie e materiali, anche da indossare, che creano energia. Si chiamano wearable technology.
E se si usassero queste tecnologie per una nuova idea di architettura per edifici per lo sport che hanno la capacità di creare energia? E se queste innovazioni dessero ulteriori elementi di interesse per nuove candidature olimpiche?
Eccomi qui, seduto nuovamente davanti allo schermo, ma con i piedi doloranti per una lunga corsa al parco. Sicuramente la ragione del fastidio è imputabile a varie cause; una postura scorretta, un’andatura non adeguata alle mie condizioni fisiche, scarpe vecchie o sbagliate, un appoggio del piede non ottimale e avanti di questo passo (!).
Così mi chiedo: non esiste niente per sapere la ragione di questo fastidio?
Inizio così una ricerca sulle più moderne tecnologie in campo sportivo, applicate ad accessori e vestiti.
Ed eccoli, spuntano così come d’incanto “loro”… i calzini intelligenti!
1. Tutto nasce da una startup italiana chiamata Heapsylon, di base a Seattle, che ha inventato dei sensori da collegare ad uno speciale calzino. Tramite Bluetooth i sensori comunicano con lo smartphone, mandando i dati soliti delle app per runners, ma soprattutto informazioni inerenti all’appoggio e allo sforzo del piede e i relativi suggerimenti per correggere postura e andatura, per migliorare la corsa ed evitare infortuni.
Il mercato dele wearable technology, è in rapidissima espansione. Molti colossi come Nike, Google, Apple, Garmin, sono alla ricerca di nuovi brevetti per guadagnarsi un’ampia fetta di mercato. La Reebok per esempio ha sviluppato il sistema Reebok Checklite, in grado di misurare l’entità del danno subito dall’atleta in seguito ad un contatto duro, cosa che accade spessissimo negli sport da combattimento o nel football.
Finora però i principali prodotti in questo settore sono rappresentati da bracciali, orologi, occhiali e non da indumenti. I calzini Sensoria di Heapsylon, sembrano invece normali calze sportive, ma quello che cambia è il materiale, che pur rimanendo lavabile è adesso in grado di trasmettere informazioni, mediante il circuito dentro gli stessi materiali tessili e una speciale lavorazione chimica.

lunedì 10 marzo 2014

European Health & Fitness Forum: Il futuro sviluppo del settore fitness

Come saremo in forma e sani in Europa nel 2025? Come può essere il 
 regolare esercizio fisico incoraggiato e promosso efficacemente? Quale sarà il ruolo delle nuove tecnologie e offerte dal settore fitness e
 nuove iniziative da sistemi sanitari e politici? Con il motto "L'Europa attiva 2025", il 1st European Health Fitness Forum
 sarà l'apertura  di FIBO 2014 dove ci sarà uno sguardo verso il futuro. 
Uno degli argomenti all'ordine del giorno 
è la presentazione del "Piano per la Crescita / Active Europe 2025 ", studio
 che descrive, le tendenze relative alla salute ed economici demografici in Europa
guarda il ruolo del  fitness nella lotta contro gli enormi problemi di salute in Europa . L'obiettivo del Piano per la crescita è quello di aumentare il numero di utenti 
dei centri wellness dal presente livello di circa 44 a 80 milioni entro il 2025. 
Gli organizzatori del 1st European Health & Fitness Forum che si terrà
 a Colonia il 2 aprile2014 sono FIBO, il principale Fiera internazionale Fitness, 
Benessere e salute, e EHFA, l'Associazione europea Health & Fitness.
http://www.reedexpo.com/fr/Press-Releases/2014-Press-Releases/From-fitness-to-health-FIBO-shows-trends-of-the-future/