Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

Lead management

Il patrimonio di ogni azienda fitness è rappresentato innanzitutto dai suoi clienti. Fidelizzare e mantenere il cliente è fondamentale per assicurare la sopravvivenza dell’impresa. Conquistare nuovi clienti è invece necessario per la sua redditività.
Le attività di acquisizione, però, hanno un costo molto elevato:
acquisire un nuovo cliente costa infatti tra le 5 e le 10 volte in più che mantenere un cliente esistente. L’attuale
contesto economico sta inoltre contribuendo ad accrescere ancora di più gli sforzi commerciali delle imprese: secondo i risultati di una recente inchiesta pubblicata dall’Osservatorio Giornalistico Mediawatch, infatti, il costo medio di acquisizione di un nuovo cliente per un’azienda rispetto al 2009 è aumentato del 120%. Diventa quindi fondamentale sfruttare tutti canali con i quali l’azienda entra in iniziative di marketing al personale di vendita.
Sembrerebbe banale a dirsi: i processi di gestione del potenziale cliente dovrebbero essere ottimizzati per assicu…

Tour a Virgin Active Catania

Ieri ho avuto modo di visitare la nuova struttura di Virgin Active di Catania che il 2 dicembre ha aperto al pubblico.
Chiaramente nel tour è stata messa in luce la struttura innovativa e i servizi annessi.
La struttura del centro si sviluppa su una superficie di oltre 6.000 metri quadrati e dispone di oltre 200 macchinari per l’allenamento di ultima generazione, oltre alla sala spinning, studio Pilates, studio Kinesis – una piscina da 25 metri per il nuoto e i corsi in acqua, un’area relax, centro benessere, il Virgin Active Cafè il V- Club per i bambini dai 18 mesi ai 14 anni e parcheggio gratuito. Non mancano le novità infatti, Virgin Active, presenterà a Catania in anteprima nazionale lo spazio Omnia, un’area con un pavimento ad hoc con dei particolari segni e indicazioni pensato per gli allenamenti funzionali, anche di gruppo. Il centro Fitness ha già fatto registrare oltre le 1.800 pre-registrazioni. Con l’approdo nel Sud Italia, e in Sicilia in particolare, i consuma…

E-commerce, Polimi: in Italia +18%, ora vale 10 miliardi

Non c'è crisi, in Italia, per il commercio elettronico. A sostenerlo è l'Osservatorio B2C del Politecnico di Milano che nel 2013 registra una crescita del 18% e un giro di affari superiore ai 10 miliardi di euro. I web shopper sono passati in un anno da 12 a 14 milioni, il 50% degli utenti online, in crescita del 55% negli ultimi due anni.
La spesa media annua rilevata pro-capite è di 490 euro nelle assicurazioni, 280 nel turismo, 240 nell'informatica ed elettronica di consumo, 195 nell'abbigliamento, 125 nei beni alimentari, e poco più di 40 nell'editoria.
L'e-commerce si sta anche spostando su mobile: gli italiani acquistano sempre più spesso attraverso smartphone. Il mobile commerce, gli acquisti tramite smartphone via app o direttamente sul web, è infatti cresciuto del 255% negli ultimi mesi e, unitamente alle transazioni effettuate via tablet, ha conquistato quest’anno  il 12% del mercato e-commerce.
Per il Polimi questi risultati sono…

Come sviluppare la potenzialità di un club fitness in un contesto economico difficile