Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Technogym punta in grande all'Expo di Milano

Technogym punta in grande all'Expo di Milano: si mette in mostra all'ingresso

Technogym è “Official Wellness Partner” di Expo di Milano 2015. L’azienda italiana leader mondiale nel wellness e fornitore ufficiale delle ultime 5 edizioni delle Olimpiadi svilupperà all’interno dell’Esposizione Universale di Milano un percorso tematico dedicato all’attività fisica, ai sani stili di vita ed alla salute.
La relazione fra alimentazione ed esercizio fisico, o meglio l’equilibrio fra l’energia immessa nel corpo attraverso il cibo e l’energia consumata attraverso l’esercizio sarà il tema centrale del progetto di Technogym per l’Expo. Attraverso l’integrazione di attrezzi fitness, apps, dispositivi “wearable”, tecnologie audio-visive, programmi wellness, Technogym metterà a disposizione dei visitatori modalità di movimento e di esercizio fisico fruibili nei luoghi della vita quotidiana: a casa, al lavoro, a scuola, in ospedale, in viaggio, in palestra ed all’aperto.
All’ingre…

ZMOT - il momento zero della verità

Un po’ di storia : FMOT e SMOT nel marketing Nel 2005, per il marketing, è nato il termine di "primo momento della verità" detto anche FMOT (First Moment of Truth). La frase è stata coniata da Procter & Gamble e si riferisce a quel momento in cui l’acquirente identifica il prodotto sullo scaffale decidendo se acquistarlo o meno.

Secondo il modello tradizionale di marketing si crea il bisogno, ad esempio, con un annuncio pubblicitario spingendo i consumatori, attraverso uno stimolo, al "primo momento della verità". Ad esempio, dopo la visione di uno spot in televisione su una nuova automobile il consumatore è spinto a recarsi in una concessionaria per vedere il prodotto di persona e decidere se comprarla o meno. Dopo l’acquisto entra in gioco quello che viene denominato il "secondo momento della verità" o SMOT, che riguarda l’esperienza del consumatore quando usa il prodotto una volta portato a casa. Il grado di soddisfazione del cliente condi…

il BIL sostituirà il PIL????

Il Benessere Interno Lordo (BIL) è un indicatore erroneamente considerato alternativo al prodotto interno lordo: i due indicatori in realtà sono due cose totalmente diverse, come evidenziò già Robert Kennedy in un discorso tenutosi il 18 marzo 1968 in un'università del Kansas.
Il PIL è un (buon) indicatore della performance delle economie mercantili, cioè di come si comportano i sistemi economici basati sullo scambio di merci attraverso il denaro. Ma non è assolutamente valido come indicatore del benessere e della prosperità, almeno per le società cosiddette sviluppate, quelle cioè nelle quali sono garantiti a tutti i minimi standard qualitativi in materia di alimentazione, salute, istruzione, protezione e sicurezza.
Per questo motivo è necessario affiancare, e non sostituire al concetto di PIL altri concetti, altri metodi di misurazione e altri indicatori. Il Benessere Interno Lordo è uno di questi. Il BIL è, per il momento, solamente una bozza di indicatore che cerca…

La potenzialità del singolo cluber: il valore del cliente nel tempo