lunedì 30 gennaio 2017

La Digital Customer Journey Map: evoluzione del marketing funnel tradizionale

Avevo già avuto modo di parlare di Customer Experience nelle scorse settimane http://ilblogdimarcomagnani.blogspot.it/2016/10/la-customer-experience-personalizzata.html

Avevo accennato in quell' occasione che nel 2017  bisognava attrezzarsi di fugure dedicate a monitorare i comportamenti dei clienti o dei potenziali clienti attraverso la figura del customer manager.
Oggi vi voglio parlare di strumenti che aiutano a gestire tutto questo ed in particolare di come monitorare la Customer Journey delle persone che ogni giorno vengono a contatto con brand e aziende.
Per costruire qualsiasi strategia di Business, oggi, è importante concentrarsi sul valore per il cliente e comprenderne le esigenze e le preferenze, così come il suo comportamento durante il viaggio di acquisto, ossia il Customer Journey Mapping,
Ogni momento della giornata siamo sottoposti a tantissimi stimoli visuali e in questo scenario diventa sempre più importante la gratificazione emotiva e l’esperienza che porta a raggiungere l’acquisto.
Questa decisione, pertanto, è sempre più connessa ad un momento individuale altamente emotivo.
La Digital Customer Journey Map rappresenta una evoluzione del marketing funnel tradizionale, oggi fondamentale per comprendere in pieno la connessione tra azienda e cliente ed utilizzare le potenzialità innovative della digital customer experience.
Essa ci racconta la storia dell’esperienza del cliente dal contatto iniziale, attraverso il processo di coinvolgimento, fino all’acquisto e alla fidelizzazione.



mercoledì 25 gennaio 2017

Ma perché le chatbot sono sotto i riflettori?


La tecnologia è in uno stato di flusso continuo e mentre alcuni trend tecnologici sono destinati ad essere passeggeri, altri domineranno l’industria negli anni a venire.
La 
messaggistica social è uno dei trend più incisivi; è opinione diffusa che, nel complesso, le persone trascorrano sempre più tempo sulle piattaforme di social messaging che sui social stessi, in particolare, i Millennial.
Il crescente interesse per le chatbot riflette anche un 
cambiamento culturale verso la messaggistica social. Così come gli utenti sono migrati verso le applicazioni dagli SMS, allo stesso modo hanno adottato l’interfaccia familiare delle chatbot. E più tempo si trascorre nel ambiente della messaggistica social, meno si aprono le applicazioni tradizionali per lo svolgimento di operazioni anche semplici.
Attualmente molte grandi aziende del settore tech stanno sviluppando chatbot con l’idea anche di progettare piattaforme più complesse: ad esempio Facebook ha annunciato ad aprile di aver aperto la sua piattaforma Messenger per chatbot di terze parti. 
Facebook Messenger ha attualmente più di 900 milioni di utenti mensili, e ora Facebook vuole trasformare la sua app di messagistica consentendo al suo interno anche transazioni commerciali.


lunedì 23 gennaio 2017

Avere una strategia di mobile marketing è fondamentale nel 2017

Perchè è importante avere una strategia di mobile marketing nel 2017?
Il mobile non è più il futuro del marketing :

è il presente.
E' il miglior modo per raggiungere il consumatore in ogni momento.
I dispositivi mobile sono lo strumento con il più alto grado di penetrazione tra la popolazione.
La maggioranza degli accessi ad internet avviene ormai da tempo dai dispositivi mobile.
http://www.audiweb.it/news/total-digital-audience-del-mese-di-novembre-2016/
 
Pertanto ogni azienda del settore wellness deve essere presente con una strategia mirata e pianificata.
L'obiettivo di un marketer è quello di generarare lead pronti all'acquisto: occorre pertanto dotarsi di strumenti atti a valutare sia la qualità che la quantità dei lead generati così da poter misurare l'effettiva possibilità di conclusione della vendita, misurazione che può essere fatta con strumenti di lead scoring.
Occorre quindi che un buon marketer sia in grado di creare contenuti , distribuirli su mobile e misurare il ritorno delle campagne di marketing analizzando il ROI ovvero il ritorno sull'investimento.

giovedì 19 gennaio 2017

Mobile Health:automatizzare i processi di comunicazione della Sanità Digitale

La sanità e quindi il mondo della salute e del benessere si può oggi avvalere di  una piattaforma multicanale che - attraverso l’utilizzo di diverse App - consente di prenotare, pagare la prestazione sanitaria, essere monitorati dopo la visita medica attraverso appositi wearables della linea ihealth (realizzati dal colosso mondiale Andoon) per diversi parametri vitali (legati alla BPCO, alle malattie cardiache al diabete, alle apnee notturne, etc.) riprendendo il tema della connettività e della salute dovunque ed a chiunque con qualunque dispositivo, come da immagine a fianco.
 
Inoltre attraverso altre App consente anche di costituire e verificare l’esistenza di appositi team medici, oppure delle presenze del Personale all’interno delle strutture sanitarie per poter anche controllare le medesime sia ai fini amministrativi che di sicurezza.
 Recentemente  anche diverse società farmaceutiche o biomedicali stanno investendo nel settore per catturare l’attenzione degli sportivi. E vi sono anche altri soggetti - come ad esempio la Fondazione Cariplo con il progetto Filarete o le compagnie assicurative come Generali e RBM salute ed altri - che stanno usando i cosiddetti wearables per migliorare le condizioni contrattuali di fatto finanziando la nascita di nuove start up. Sicuramente gli anni che verranno ci porteranno innovazioni interessanti e di ciò beneficeranno tutti, strutture sanitarie, medici, pazienti e chiunque abbia un interesse al settore salute.

lunedì 9 gennaio 2017

Quale è il top trend per il 2017 ? La tecnologia wearable si conferma

Benvenuti a tutti nel nuovo anno!!
l'anno della tecnologia, l'anno della svolta digitale!!
La tecnologia ci accompagna ormai in tutti i momenti della nostra vita.
Ognuno ormai può controllare i propri passi quotidiani, le calorie spese utilizzando dei dispositivi indossabili o tramite applicazioni del proprio smatphone.
I dati così raccolti possono dare informazioni sul proprio livello di fitness in termini di allenamento e performance stimolando cosi la persona ad vere uno stile di vita più salutare.
Come ogni anno ACSM ha stilato attraverso una survey in 18.000 health clubs sparsi nel mondo una classifica delle tendenze per il 2017 dalla quale si evidenzia come la Wearable Technology sia il New Business, sia per quanto riguarda l'utilizzo degli activity tracker sia per quanto riguarda l'utilizzo di Healthcare Device per il controllo del proprio stato di salute.
Se volete vedere la classifica dei primi 10 trend verificatelo sul sito http://www.acsm.org/