lunedì 18 dicembre 2017

Che volto avrà il centro fitness del futuro: non perdere il treno delle opportunità

Le abitudini sono cambiate, il centro fitness è solo l’ultimo touchpoint di una catena complessa, dove sono altri i luoghi (anche digitali) dove si forma la preferenza di consumo. Per questo è difficile identificare che volto avrà la palestra del futuro. Ci sarà ancora la receptionist al desk per il pagamento?  Quale sarà il ruolo delle promoter? E le domande certo non finiscono qui.
Attualmente i sistemi di Intelligenza Artificiale, i Chatbot, le vetrine digitali, il marketing di prossimità, la marketing automation sono argomenti che nei centri fitness incominciano ad essere un must.
I sistemi di pagamento digitali, la customer experience del cliente, il fitness on demand, la Realtà Aumentatal , saranno le keywords del fitness di domani ma son già in parte i KPI del presente.
Quindi l’imperativo è aggiornarsi, non perdere il treno delle opportunità, perchè oggi la velocità del cambiamento e la capacità di saper raccogliere e gestire la mole di dati che ogni channel ci mette a disposizione è la vera ricchezza di una azienda e quindi un centro fitness che non raccoglie dati e non sa utilizzarli a dovere è destinato a diventare  un centro povero.

lunedì 11 dicembre 2017

Fitness e realtà aumentata :la nuova app collegata a Strava


Se la realtà virtuale vi catapulta in un altro mondo, la realtà aumentata incrementa semplicemente le vostre percezioni, facendovi rimanere in contatto con il mondo reale.
La realtà virtuale è già presente da alcuni anni grazie ai visori come l’Oculus Rift di Facebook.
La realtà aumentata, invece, sfrutta la tecnologia per migliorare il mondo reale.
Nel Fitness l’obiettivo è stato raggiunto con la creazione di Fitness AR che si integra co Strava per quanto riguarda il tracciamento dell’attività fisica.
 La particolarità di Fitness AR sarà quella di proiettare, ad esempio su un tavolo di casa, una mappa del terreno percorso in 3D. Potrai visualizzare tale mappa sul display del tuo iDevice e studiarlo da diversi angolazioni, estrapolando così maggiori dettagli.


venerdì 1 dicembre 2017

Il Mobile trionfa negli acquisti durante il Black Friday : tendenza in evoluzione

Lo si era previsto qualche giorno fa, ma oggi dati ufficiali confermano che il Black Friday 2017 ha consacrato la vittoria del mondo online, quale veicolo di maggiore spesa. Già il giorno del Ringraziamento in USA aveva annunciato il cambiamento. Ecco quanto hanno speso ieri gli utenti, e quanto proviene da vendite mobile.
Nella giornata di venerdi scorso sono stati spesi circa 640 milioni di dollari, solo in USA, con il 60% del traffico proveniente proprio da dispositivi mobili, quindi iPhone e iPad, smartphone e tablet Android. I dati, che riguardano il solo territorio USA, sono stati registrati da Adobe, che analizza l’80% delle transazioni online sui 100 maggiori rivenditori al dettaglio del paese. L’incremento dell’uso dei dispositivi mobili, rispetto ad un anno fa, è del 18,4%. Già di buon mattino, nella giornata di ieri, sono state registrate vendite per 360 milioni di dollari, facendo registrare per il mese di novembre, vendite di circa 33,26 miliardi di dollari, ossia un incremento del 17% su base annua.
Sebbene questi dati si riferiscano al mercato Americano, in Italia la spesa da mobile è in continua crescita come confermato durante lo IAB , dove si è evidenziato che l'acquisto di beni e servizi tramite smartphone è non solo l'attività piu diffusa tra i possessori di smartphone  ma anche quella che registra la crescita maggiore in termini di utenti(+32%) (fonte comScore)

lunedì 20 novembre 2017

Gamification di Walgreens : raggiungi i tuoi obiettivi e noi ti premiamo


Uno stile di vita attivo e salutare è percepito sempre più non come una scelta particolare o un’imposizione medica, ma un requisito sociale e di affermazione degli individui: per moltissime persone il miglioramento di se stessi si applica non soltanto nelle sfere etica, intellettuale e sociale, ma anche nel raggiungere migliori performance mentali e fisiche attraverso attività sportive di vario genere. E nel contesto di una nuova relazione di prossimità e conoscenza tra brand e consumatori, questi ultimi si aspettano di trovare prodotti e servizi che non solo li supportino concretamente nella quotidianità di una vita improntata al benessere, ma che arrivino a motivarli premiandoli.
Un esempio di Brand che ha creato un programma per stimolare l'attività fisica dei propri clienti è Walgreens, catena di farmacie, che premia i propri clienti automaticamente per l’attività compiuta.
 Collegando la propria attività tracciata dai fitness tracker all’app Walgreen’s Balance Rewards, l’azienda di Chicago spinge i propri utenti a raggiungere dei goal per accumulare punti in app, che sbloccano coupon e offerte personalizzate. Queste sono spendibili direttamente in store o online sull’e-commerce della farmacia, accorciando ancora di più il tempo tra attività fisica e premio.

martedì 14 novembre 2017

Allenarsi "ad ogni costo, non ad ogni prezzo" : Nasce il progetto Palestre Italiane.

Punto di forza del nuovo progetto  Palestre Italiane è il prezzo a cui viene proposto l'abbonamento componibile, più che competitivo all'interno di un mercato del fitness dominato da catene dedicate al target medio-alto e da piccole realtà locali. 
E' un progetto ambizioso, quello del gruppo Egosistema, ma anche solido e determinato, che coniuga il fitness al forte supporto tecnologico e alla più innovativa concezione di benessere, ad un prezzo alla portata di tutti
E' anche disponibile un allenamento in modalità cloud, che permetterà ai millennials e ai più ferrati con le nuove tecnologie di allenarsi anche fuori dal Club, e di collegare il proprio allenamento con i principali fitness tracker presenti sul mercato.
Oltre ai corsi virtuali in streaming saranno disponibili svariati corsi live, ed è prevista la possibilità di poter scegliere il proprio Personal Trainer dedicato. 
I club fitness di Palestre Italiane sono ben 12, sparsi in 10 città italiane. Due a Milano e due a Roma, poi a Bologna, Castel Maggiore, Vicenza, Torino, Parma, Padova, Legnano e Gallarate.

lunedì 6 novembre 2017

Il machine learning collega obiettivi di fitness agli acquisti: la customer experience di Under Armour

Probabilmente avete sentito qualcuno affermare che “i dati sono il petrolio del XXI secolo”. Viviamo in un’economia digitale dove i dati sono più preziosi che mai e nel mondo connesso di oggi chi si occupa di marketing è seduto su una miniera d’oro.
 I dati sono il nuovo asset e, quando interpretati correttamente, possono sia creare la giusta esperienza sia portare nuovi clienti. Prendiamo il caso di Under Armour, un’azienda che produce abbigliamento sportivo che ha trasformato il proprio brand in un centro di gestione di esperienze e stili di vita.
L’idea è di riunire tutti i dati e gli utenti in un’app chiamata Under ArmourRecord. 
L’app è compatibile con tutti i device indossabili e permette all’utente di monitorare le ore di sonno, lo stato di forma, il peso, l’attività fisica e l’alimentazione. Associando i dati dell’app con gli acquisti passati del cliente, l’azienda potrà offrirgli un servizio migliore. Osservare le tendenze dello stato di forma e di salute in tempo reale permetterà inoltre di identificare rapidamente (e rispondere) i bisogni dei clienti sulla base dell’effettiva attività offrendo un assortimento di prodotti e un’esperienza d’acquisto personalizzati.
I dati che i clienti generano nelle interazioni con i brand, indipendentemente dai canali e dai dispositivi usati, sono preziosi per determinare il passo successivo verso la massimizzazione del coinvolgimento del cliente. La chiave per la sopravvivenza e il successo nell’ era digitale sta nel migliorare la vita dei clienti e creare un’esperienza autentica e coerente in tutti i touchpoint.


Questa è l’era dell’individuo e chi riuscirà a prosperare sarà chi è in grado di stabilire interazioni sincere, che ridanno centralità al cliente.

lunedì 30 ottobre 2017

Sono state pubblicate le 10 tendenze top per il 2018 del rapporto ACSM

Anche quest'anno la rivista Health & Fitness Journal della Associazione Americana  ACSM ha pubblicato le 10 tendenze Top  per il 2018 nelle attività di Fitness.
al primo posto troviamo le attività inerenti il cosìdetto HIIT.
Acronimo di High Intensity Interval Training, l'H.I.I.T. è una metodologia di allenamento che fa parte degli Interval Training, allenamenti che alternano periodi brevi ad alta intensità di lavoro con periodi di recupero attivo in cui si svolgono esercizi blandi. 
La principale caratteristica dell' H.I.I.T. è la sua durata: una sessione di allenamento può durare dai 4 ai 20 minuti ed è costituita da un periodo di riscaldamento a cui seguono 6–10 ripetizioni di esercizi ad alta intensità, intervallati a momenti di recupero (il protocollo originale prevedeva un rapporto di 2:1 tra lavoro intenso e recupero). Infine il defaticamento, che di norma deve essere lungo quanto il riscaldamento. 
Per quanto riguarda le altre posizioni vi rimando al seguente link: Classifica Top trend-2018

lunedì 23 ottobre 2017

Le start up del fitness protagoniste al Mashable Social Media Day startup competition

Secondo la giuria  della start up competition del Mashable Social Media Day e Digital Innovation Days, l’evento in tre giorni ospitato da Talent Garden Calabiana a Milano ormai divenuto appuntamento importante per i marketer italiani,la startup Fitprime è il compagno ideale dello sportivo, o aspirante tale, in cerca di una soluzione flessibile. 
Fitprime è una startup nata nel 2016 che propone soluzioni flessibili nel mondo del fitness. Il risultato è la possibilità di ordinare attraverso l’app dei piccoli carnet oppure l’innovativo servizio unlimited, che con un’unica fee mensile consente di accedere a tutte le palestre del circuito.
La startup ha già ricevuto investimenti complessivi per 500,000 € da Angel Investors, dai fondi LVenture e dal fondo Shark Bites di Fabio Cannavale).
La startup competition è stata una delle attività principali dell’evento e ha visto 11 startup sfidarsi per contendersi tre premi. L’attività ha visto la collaborazione di realtà importanti come Italian Angels for Growth e TIM #WCAP Accelerator e ha visto come coordinatore e presentatore Stefano Casu, del team di Open Campus di Tiscali, un coworking importante per l’ecosistema startup di Cagliari. La giuria ha valutato le idee sulla base della loro originalità e onerosità, ma anche sulla base dei team e della capacità di progettazione.
Le start up vincitrici avranno la possibiltà di usufruire gratuitamente di postazioni di lavoro presso Talent Garden Milano, postazioni in coworking conuno degli acceleratori di TIM#WCAP presenti sul territorio nazionale.

lunedì 9 ottobre 2017

Generazione Z, Post-Millennial : sono quelli che tra qualche anno saranno tra i vostri principali clienti.

La Gen Z, cioè i ragazzi che oggi non superano i 22 anni, costituisce un quarto di tutta la popolazione mondiale. Che cosa c’è da sapere su quelli che sono già considerati i palestrati di domani?
Ma chi sono i ragazzi della Gen Z? In che cosa si differenziano dai Millennial e che cosa è importante sapere per avvicinarsi a loro come potenziali clienti?
Secondo il libro The Gen Z Effect, la Generazione Z cambierà completamente anche il modo di lavorare, abolendo le tradizioni a favore dell’innovazione 
5 caratteristiche comuni della Gen Z:
1.       Multi-tasking e multi-screen: la Gen Z è quella che più di tutti sarà abituata a passare da un device ad un altro senza troppi problemi: Cosa che renderà sempre più difficile attirare la loro attenzione per chi fa marketing online.
2.       Via da Facebook: per la Gen Z Facebook è già vecchio.. Il 25% di loro ha già abbandonato Facebook a partire dal 2014: questo perché questi utenti utilizzano i social più per leggere contenuti che per fare networking.
3.       Cresce l’interesse per foto e video: tra i social preferiti ci sono anche YouTube e Instagram. “Ci troviamo di fronte a una generazione che non solo condivide cose, ma le crea. I ragazzi della Gen Z possono essere considerati dei veri e propri ‘curator’, perché vogliono contribuire alla conversazione più che soltanto ascoltare.”
4.       Più cauti con i soldi e: la Gen Z sarà una generazione più attenta ai soldi, visto che il lavoro fisso ormai è un miraggio.

5.       Preferiscono le relazioni faccia a faccia: questi ragazzi torneranno a prediligere una relazione human-to-human, 

lunedì 2 ottobre 2017

Un dato preoccupante: il 92% dei tredicenni italiani non raggiunge lo standard minimo dell’OMS.

In queste settimane abbiamo visto come il messaggio #Beactive sia stato il motivo dominante della Settimana Europea dello Sport che ha visto diverse iniziative in tutta Europa a sostegno dell'attività fisica come stile di vita.
Forse tutto ciò non basta! L’inattività fisica rischia infatti di essere una delle grandi sfide del futuro, e per sottolinearne l’importanza l’intergruppo Sport del Parlamento europeo ha organizzato, a Bruxelles, un workshop inter istituzionale dal titolo “Sport, Salute e Alimentazione: Benefici e Rischi”.
A catalizzare l’attenzione dei presenti sono stati, fin da subito, soprattutto quest’ultimi. Marisa Fernandez Esteban, vicecapo dell’unità “Sport” della Commissione europea, ha sottolineato come nell’UE circa il 6% delle morti annue siano ascrivibili all’inattività fisica.
Maxime Leblanc, responsabile degli affari europei dell’associazione “Sports and Citizenship”, che ha snocciolato una serie di dati sul costo, anche economico, dell’inattività fisica. Ad oggi si contano circa 210 milioni di cittadini europei totalmente inattivi, un fardello che pesa sulle casse dell’UE per oltre 80 miliardi di euro all’anno.
Gli italiani sono al primo posto, secondi soltanto ai britannici, che tuttavia usciranno presto da questo genere di statistiche: ben un terzo degli adulti, per l’esattezza il 38% delle donne e il 28% degli uomini, non raggiunge i livelli di attività fisica quotidiana raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). La situazione non migliora se parliamo dei nostri ragazzi: addirittura il 92% dei tredicenni italiani non raggiunge lo standard minimo dell’OMS.
per informazioni visitare il link:

https://euagenda.eu/events/2017/09/29/active-schools-active-kids-conference

lunedì 25 settembre 2017

“back to gym” 2017 firmato GETfit

È on air da inizio settembre la nuova campagna di comunicazione di GetFIT, firmata da Mirata a supporto della campagna abbonamenti per il “back to gym” 2017. Mirata si è aggiudicata la gara a quattro agenzie indetta da GetFIT, grazie allo sviluppo di una creatività ironica e irriverente che culmina nell’hashtag #scadrègati. La “cadrega” è il termine milanese che indica la “sedia” che si è fatto largo nell’immaginario collettivo grazie alla gag cult di Aldo, Giovanni e Giacomo.
“Scadregare” i milanesi diventa, quindi, la nuova mission del network di fitness club che conta nove centri in città: stop allo stereotipo milanese dell’alta produttività e degli impegni h. 24; largo a chi sceglie di gestire il proprio tempo puntando alla qualità della vita, dedicando la giusta attenzione al benessere e all’attività fisica.

lunedì 18 settembre 2017

Muoversi fa bene: alla salute, all’umore e alla qualità della vita :la Settimana Europea dello Sport

Dal 23 al 30 settembre 2017, come previsto dalla Commissione Europea, sulla base del Piano di lavoro UE per lo sport 2014-2017, del nuovo Piano di lavoro UE per lo sport 2017-2020 e della Raccomandazione Health-Enhancing Physical Activity "HEPA" sulla promozione trasversale ai settori dell’attività fisica salutare, si terrà la "Settimana Europea dello sport – EWoS 2017", volta a promuovere la partecipazione sportiva e l'attività fisica nei Paesi membri dell’Unione.
Wellness Foundation è partner della Settimana Europea dello Sport e coordina numerosi eventi in Romagna e in tutta Italia. 
A questo link segue il programma .

lunedì 11 settembre 2017

Una ricerca sui Fitness tracker ha confermato che....

Secondo una ricerca della Stanford University School of Medicine (USA) I ricercatori hanno fatto utilizzare a sessanta volontari sette diversi dispositivi mentre camminavano, correvano su un tapis roulant o erano alla cyclette. Hanno contemporaneamente eseguito un elettrocardiogramma e misurato la quantità di ossigeno e anidride carbonica nel respiro.
Si è visto che sei dei sette fitness trackers indossati erano accurati nel valutare il ritmo cardiaco, con un margine di errore di meno del 5% rispetto all’elettrocardiogramma. Nessuno dei dispositivi però si è rivelato accurato nel misurare la spesa energetica: il più preciso si discostava del 27% dai dati a disposizione del team di ricerca, il peggiore del 93%.
La ricerca è stata pubblicata su Journal of Personalized Medicine e conferma delle evidenze già emerse: «Chi vuole indossare un braccialetto elettronico per sapere quanta attività fisica sta svolgendo, o deve svolgere, può fare affidamento solo a misure come il numero dei passi o una stima della dose di esercizio eseguita»,. «Altri parametri, come il numero delle calorie consumate, non sono affidabili perché sono solo delle approssimazioni, delle stime troppo approssimative».

Lo afferma la professoressa Lucini responsabile della Sezione di Medicina dell’Esercizio di Humanitas.

martedì 5 settembre 2017

Promuovere l'attività fisica attraverso la Mobile lead generation

Il traffico proveniente da mobile è in rapida crescita, secondo il report di Marketing land entro il 2019 ci saranno 11,5 miliardi di dispositivi mobile. Alla luce di questi dati ottimizzare le campagne web per il mobile diventa d’obbligo.Per un centro fitness acquisire nuovi contatti e quindi nuovi potenziali clienti è senza dubbio uno degli obiettivi più importanti da perseguire con una corretta strategia di lead generation.

L'OPT-IN TOOL è un utile strumento per incentivare la lead generation: creare un data-base di contatti, previo consenso al trattamento dati, per iniziare a comunicare con i potenziali clienti.

Questo specifico tool della suite ADA consente alla piattaforma di acquisire nuovi lead, che vi approdano inviando un sms al numero indicato con la Keyword predefinita o scannerizzando il QR code presente sul messaggio pubblicitario. In questo modo il consumatore sarà in grado di ricevere entro pochi secondi un messaggio di auto-risposta che gli permetterà di ottenere la Promo nel momento stesso in cui il suo contatto sarà inserito all'interno del Customer Data.

Bewellness Blog è partner della piattaforma di mobile marketing ADA 

 http://vediqua.net/1mBZa







lunedì 24 luglio 2017

Il fitness è la nuova frontiera del business per i department store.

Il fitness è la nuova frontiera del business per i department store. L’avamposto in Italia di questa nuova tendenza è Brian & Barry Building , store che introdurrà a settembre un nuovo format delle palestre Virgin, al posto di Eataly nel piano -1 del building in piazza San Babila a Milano.

 Si tratta di un format ‘a consumo’, Revolution by Virgin Active, una piccola palestra specializzata in unico sport, l’indoor cycling, ma l’aspetto innovativo è il nuovo modello ‘pay per use’, che manda in soffitta il classico abbonamento ‘a tempo’ per introdurre il pagamento in base all’utilizzo del singolo servizio. La palestra proporrà un allenamento con attività a terra e su bici e con attrezzature ultra tecnologiche.
Che il trend sia destinato a durare e a svilupparsi nel tempo lo dimostra il format del nuovo flagship Saks inaugurato lo scorso mese di maggio nella Grande Mela, che ha dedicato un intero piano di oltre 16mila metri quadrati proprio agli workout, con corsi, training, nonché sale di meditazione ed esposizioni di merchandising. Un passo decisivo in tema di shopping experience.

lunedì 17 luglio 2017

La settimana Europea dello Sport : #Beactive dal 23 al 30 Settembre 2017

La Commissione europea ha appena lanciato la terza edizione della Settimana europea dello Sport per promuovere l’attività fisica per tutti, indipendentemente dall’età, la provenienza sociale o il livello di forma fisica. Il tutto si svolgerà  dal 23 al 30 settembre prossimi, con eventi in tutta Europa.
L’edizione di quest’anno si preannuncia particolarmente estesa e coinvolgente: parteciperanno ben 32 paesi e 35 partner europei, tutti assieme per incoraggiare lo sviluppo di società sana, felice e inclusiva. L’apertura ufficiale con l’evento di inaugurazione è in programma il 23 settembre a Tartu in Estonia con eventi che vanno dal festival della bicicletta per i bambini, all’organizzazione di tavole rotonde a cui parteciperanno campioni e sportivi.
Il premio #BeInclusive EU Sport Awards invita tutte le organizzazioni dell’Unione Europea che abbiano sviluppato con successo progetti sul tema dello sport mirati all’inclusione sociale,a presentare la propria candidatura. I progetti verranno valutati in base al loro impatto, replicabilità e innovazione.
Per partecipare è necessario compilare il formulario spiegando alla giuria perché il proprio progetto sullo sport sostiene l’inclusione sociale. 

lunedì 10 luglio 2017

Conoscere i clienti ascoltando i social, con sentiment analysis e machine learning : The Virgin way

Virgin Active ,il network dei villaggi fitness fondato da Richard Branson ,sta tentando la via del social listening e della marketing automation da veicolare attraverso il CRM (Customer Relationship  Management)

Con questo approccio, la filiale tricolore del network intende rispondere a tre precisi obiettivi: aumentare la brand awareness, avviare politiche di retention personalizzate e sfruttare i social media per la lead generation.
Tutto ruota attorno a Microsoft Dynamics, soluzione adottata in contemporanea nel quartier generale in UK e nella controllata italiana, dove l'implementazione è avvenuta grazie alla partnership con Gruppo PA. Una trasformazione che non ha coinvolto solo il dipartimento Marketing: per l'integrazione del sistema è stato necessario un lungo processo di coordinamento a cavallo di Sales e Customer Care.
La piattaforma sarà il collante di tutte le azioni aziendali, coordinate grazie a un'unica anagrafica, da popolare con informazioni via via più precise su clienti e prospect, a cui tutti potranno fare riferimento.
Verranno quindi adottate funzioni di behavioural marketing che permetteranno di fidelizzare e premiare i clienti in funzione dei loro comportamenti, on line e all'interno di tutti i centri».

venerdì 30 giugno 2017

Assegnati i Flame Awards 2017 per la promozione dell'attività fisica in UK

In Telford (UK) si è svolta la conference Flame 2017 organizzata da UKACTIVE a sostegno del movimento sportivo inglese.
Il tema di fondo è stato quello di sottolineare l'importanza  di creare engagement con le persone inattive fisicamente, utilizzando l'innovazione tecnologica e digitale a supporto di questo grande obiettivo.
E' stato messo in evidenza come oggi i social media e gli strumenti digitali come le digital radio, possono dare un grande contributo all'abbattimento dell'inattività fisica , un problema globale.
A latere del convegno sono stati assegnati gli Awards relativi alle organizzazioni che più si sono distinte nella promozione dell'attività fisica in UK.
alcune tra le quali:

Fit for Sport

Active Nation UK

lunedì 19 giugno 2017

Addio vecchio abbonamento annuale:arriva il fitness on demand


L’idea tradizionale di palestra si reinventa, tra allenamenti di gruppo ad alta intensità e la scomparsa del caro vecchio abbonamento annuale.
Nuovo concept , no contratti, ma classi on demand con Barry’s Bootcamp. 
 L’allenamento di Barry’s consente a persone con livelli di fitness diversi di allenarsi insieme, poiché in ogni classe il trainer indicherà tre livelli di allenamento diversi modulati sui diversi livelli di preparazione degli utenti. Oggi, Barry’s è riconosciuto come il miglior workout nel mondo.
Ogni corso sarà aperto ad un massimo di 42 partecipanti al costo di 28 euro a lezione. Non sono previsti abbonamenti ma la possibilità di acquistare pacchetti. Le lezioni si potranno acquistare direttamente sul sito e ogni utente potrà prenotare sia la lezione che il tapis roulant.

#disruptive #fitness 

lunedì 12 giugno 2017

La tecnologia ci permette di vedere come è composto il nostro corpo: Rivoluzione Bioimpedenza

Molte palestre quando accolgono i loro clienti, svolgono un check tecnico d'ingresso per attestare lo stato dio forma della persona e spesso viene svolta una analisi impedenziometrica per calcolare la quantità di massa grassa e massa magra che abbiamo nel corpo.Spesso queste venivano svolte con degli elettrodi appoggiati lungo il corpo.

Oggi grazie alle moderne tecnologie , abbiamo dei sistemi di rilevazione molto precisi e per fasce muscolari in grado di darci , addirittura in 3D la composizione corporea.
E' questo il caso della piattaforma Styku che ho avuto modo di vedere ad Elevate 17 , una vera rivoluzione della bioimpedenza in quanto strumento utilizzato dai personal trainer per monitorare e motivare i loro clienti.
Una vero sistema di monitoraggio basato su sensori montati su una colonna frontale rispetto alla pedana dove si posiziona la persona.
Oltre a scannerizzare tutto il corpo , determina il rischio di obesità, e mette a confronto diversi parametri vitali.
Essendo integrata con Microsoft, tutta la scheda viene trasmessa su un software che attraverso diversi indicatori mette il cliente e il trainer nelle condizioni di sviluppare il programma di allenamento e monitorarlo nel tempo, anche in realtime.


Un altra testimonianza di come oggi la tecnologia ha cambiato l'approccio alla analisi corporea si è visto durante Riminiwellness con Inbody l’unico analizzatore di composizione corporea al mondo in grado di effettuare una misurazione multi segmentale e multi frequenziale con il soggetto misurato in posizione eretta.
A Rimini per 4 giorni non si contavano le file di persone disposte a farsi analizzare da questa macchina. 

martedì 6 giugno 2017

Novità per gli amanti del fitness tecnologico : sincronizzazione in palestra

Era di corsa Nerio Alessandri a Riminiwellness, di li a poco volava in Silicon Valley per stringere nuovi accordi con i big della tecnologia.

Infatti è arrivata la conferma, per gli amanti del fitness tecnologico, dal Wolrd Wide Developer Conference 2017 in San Jose ,dove Tim Cook e soci hanno snocciolato tutte le numerose novità software che saranno disponibili per monitorare i propri allenamenti in palestra attraverso l'utilizzo dell' Apple Watch. .


Una novità molto apprezzata sarà la possibilità di sincronizzare il proprio Apple Watch con gli attrezzi da palestra (tramite NFC): ad esempio, basterà avvicinare lo smartwatch della mela al tapis roulant per sincronizzare subito le informazioni relative a KM percorsi, calorie bruciate e quant’altro. Questa funzione sarà supportata da alcuni dei più famosi produttori di attrezzi da palestra, tra cui Matrix, TechnoGym, Schwinn, LifeFitness, Cybex, StarTrac e StairMaster.

martedì 23 maggio 2017

Lead generation e lead nurturing : ottenere un lead non vuol dire proporgli uno sconto

Il mondo delle palestre vive di promozioni , spesso sconti su abbonamenti di lungo periodo e per questo si cerca sempre di avere nuovi nominativi (referals) sui quali proporre una promo accattivante.

Oltre al classico passaparola, oggi la tecnologia ci permette di acquisire dei lead 

 (lead generation),ovvero dei contatti freddi, attraverso delle azioni mirate (call to action) per far si che un centro fitness abbia dei nuovi nominativi da contattare, telefonicamente,o via email per proporre un offerta commerciale.
Ma questo approccio non tiene conto della customer journey del cliente, è un approccio di tipo one shot che spesso non porta a convertire un contatto "freddo" in un cliente.
Quindi occorre operare con una metodica chiamata Lead nurturing che mette il lead nelle condizioni di essere coltivato nel tempo per poi portarlo ad essere pronto all'acquisto.
Questo tipo di approccio, molto più morbido, crea engagement e presuppone l'adozione di tecniche di marketing automation che conducano, attraverso l'invio di email nel medio termine, ad conquistare un rapporto di fiducia con il lead.
Ci sono ottimi strumenti per acquisire lead , e nel mobile marketing l'sms che rimanda ad una keywords (opt-in-tool) è uno di questi.


lunedì 15 maggio 2017

London Sport's Strategy: Un progetto ambizioso per rendere più fisicamente attivi i Londoners

E' stato presentato durante l' esposizione Elevate 2017, tenutasi a Londra la settimana scorsa, il progetto "London Sport's Strategy, a cura dell'ente London Sport .
Questo progetto, supportato in prima persona dal Mayor di Londra, si pone la" vision" di rendere Londra , una città dove gravitano 8 milioni di persone, la più attiva del mondo con l'obiettivo di rendere 1 milioni di cittadini più attivi fisicamente entro il 2020.
.
A tal proposito è stata realizzata una strategia  in 5 punti:
1. Rendere più semplice per i londinesi trovare la giusta attività per loro.
2. trovare maggiori risorse economiche per migliorare l'offerta di attività sportive
3.Supportare tutte le organizzazioni, pubbliche e private, esistenti per rendere più semplice accedere allo sport.
4.Supportare chi opera nel settore , e incoraggiare nuove figure a intraprendere un ruolo attivo come istruttori , coach e volontari per raggiungere l'obiettivo
5.Sfruttare la forza dell' elite dello sport inglese, campioni e team, per sostenere le attività di base e inspirare una nuova generazione di talenti.
Tutto questo insieme anche alla tecnologia grazie a partnership con Tech city e Tech London , renderanno Londra il cuore della tecnologia sportiva nel mondo.
Un esempio da replicare anche in Italia dove l'inattività fisica grava sulle spese sanitarie e quindi su tutti i contribuenti.

lunedì 8 maggio 2017

L’intelligenza artificiale arriva nel wellness : nasce il virtual coach con Technogym & IBM

Anche nel wellness arriva l'Intelligenza Artificiale grazie a Technogym, che sempre più attenta all'innovazione tecnologica ,permetterà ai personal trainer e agli operatori del settore fitness e wellness  di beneficiare di una nuova piattaforma di coaching cognitivo, per assicurare un'assistenza continua tramite trainer virtuale ai propri clienti in viaggio o all'esterno della palestra.
Infatti è stata annunciata un'iniziativa congiunta con IBM  per lo sviluppo di una nuova generazione di piattaforme di fitness coaching basate sull'intelligenza artificiale Watson.
 L'obiettivo è dare vita a un coach virtuale in grado di interagire con le persone in linguaggio naturale, per offrire loro programmi di allenamento personalizzati in base agli obiettivi e ad alcune variabili di contesto, come condizioni meteo, impegni personali e regime alimentare, che favoriscano il mantenimento di un uno stile di vita più sano.
La collaborazione vedrà gli esperti di IBM Research, presente sul territorio italiano con la nuova unità IBM Research&Business, al lavoro con i personal trainer e i tecnici specialisti di Technogym per arricchire ulteriormente la piattaforma Mywellness con nuove funzionalità, studiate per coinvolgere e motivare gli utenti finali all'adozione di uno stile di vita più sano, grazie a un'esperienza cliente altamente innovativa.

lunedì 1 maggio 2017

Come è cambiato il panorama del Fitness Market in Italia?: Report 2008 Vs Report 2017

Tutti gli anni, da quando Deloitte certifica i dati del mercato Europeo del Fitness , siamo curiosi di vedere come effettivamente stia crescendo questo settore, che tutti i giorni viviamo e siamo tutti coinvolti nello spingere un movimento, quello dell’attività fisica del benessere e del fitness, come proprio credo e stile di vita, chi più chi meno.
Ebbene quest’anno il report pubblicato da Europeactive in collaborazione con Deloitte durante il convegno di Colonia, mi ha veramente sorpreso.
A parte il dato della crescita della penetrazione del fitness sulla popolazione attiva anno su anno, si parla di una crescita dello 0,3% nel corso del 2016 rispetto al 2015, quindi molto bassa, ho voluto per curiosità andare a rispolverare il report di Deloitte del 2008 in merito al Mercato Europeo del Fitness, in collaborazione allora con IHRSA:
i dati sono davvero sorprendenti.
Ebbene, la Deloitte certificava nel 2008 nel mercato italiano un tasso di penetrazione del fitness (percentuali di abbonati su popolazione) del 9,5%.
I soci attivi erano stimati in 5,5 milioni
Ora i dati ci parlano di un mercato che conta di 5.250.000 memberships.
Ora, se dobbiamo a stare ai numeri, il tasso di penetrazione del fitness in Italia in 9 anni ha perso 0,8 punti in percentuale, passando dal 9,5% all' 8,75% attuale, come certificato nell’ultimo report di Deloitte.
Questi dati rispecchiano una situazione italiana che in questi 9 anni ha visto una recessione economica che non ha precedenti, ma quello che mi fa più sconcerto è che nel medesimo periodo la penetrazione nel mercato tedesco è passata da un 7,5% ad un 12,3%.

Forse che il modello Low Cost tedesco ha contribuito in maniera decisiva a questa crescita di quasi 5 punti? 

lunedì 24 aprile 2017

Il mercato del fitness Italiano presentato nel report Deloitte a FIBO: quali novità??


 Nel corso del convegno Europeactive sono stati presentati i dati dell'ultimo report realizzato in collaborazione con  Deloitte in riferimento al mercato del Fitness in Europa.
In totale, i primi 30 operatori risultano avere 12,7 milioni di soci, il 22,5% degli abbonati totali nel mercato europeo.
 La media di 2.538 soci per operatore.
Quindi un mercato ancora poco concentrato dove le ultimi tre catene di palestre nella  top-10 entrate per abbonato sono proprio quelli che occupano il podio per numero di abbonati (e nello stesso ordine come nel 2015):
 La tedesca McFit con 1,5 milioni di soci; l'olandese Base-Fit con 1.210.000; Il gruppo PureGym con 820.000
In Italia quale situazione troviamo??
l'8,7% della popolazione è iscritto in un fitness club, dove ogni club mediamente gestisce 700 abbonati.
Ma sappiamo che il mercato italiano è ancora molto frammentato e i grandi brand come Virgin possono contare su un massimo di 33 clubs.
Stanno crescendo micro club come il franchising di urban fitness o curves ma siamo lontani dai parametri europei. 

martedì 18 aprile 2017

Gamification e interazione nell'allenamento : experience work station a Fibo17

In tema di Customer Experience del cliente, uno dei leit motiv che mi ha accompagnato durante la visita della manifestazione FIBO 2017, si sono notati dei nuovi concept di allenamento basati sulla gamification , dalle classi  di indoor cycling digital connected di Lifefitness e Technogym, alle lezioni di functional training basate su piattaforme touch screen chiamate interactive work station.
Due aziende in particolare hanno sviluppato un nuovo sistema di allenamento che vede il cliente immerso in una esperienza totalmente nuova grazie alla tecnologia , basata sulla gamification e sulla interazione con il PT dove i dati dell'allenamento sono  visibili in real time e condivisi con il PT e il group training.
La prima workstation si chiama Funxtion e basa l'iterazione attraverso un braccialetto che riconosce il cliente.
Basta accedere con il vostro braccialetto funXtion e toccare lo schermo 55” per scegliere la vostra esperienza di allenamento dal menu. 
La Stazione Experience FunXtion offre una vasta gamma di esercizi singoli, gli allenamenti, le sfide e diversi timing. Le tue attività sulla Stazione Experience FunXtion vengono registrati nel tuo account My FunXtion personale.

La seconda workstation si chiama Neo Health e anche in questo caso si possono creare dei circuit training con allenamenti anche personalizzati creando una esperienza che viene poi archiviata nei dati di allenamento del cliente attraverso un qr. code.

venerdì 7 aprile 2017

Al Fibo 2017 la parola d'ordine è "connesso".

il mondo del fitness e dello sport si è  dato appuntamento a Colonia per Fibo 2017 la più importante manifestazione dedicata al  mondo del wellness e dell'attività fisica.



La parola più usata in questi giorni è  stata  connesso ..tutti siamo connessi , internet of Things si sta introducendo nel mondo wellness con device sempre più connessi alle macchine per tracciare performance , per sviluppare dati , per creare engagement , per trasformare l'attività fisica in una esperienza unica da condividere attraverso social media ma anche attraverso personali dispositivi che archiviano le proprie performance non solo in palestra ma anche in outdoor.  importante è  muoversi non tanto dove lo fai ma quanto lo fai e questo concetto apre nuovi orizzonti per motivare e sviluppare i numeri di un mercato sempre in evoluzione.
La manifestazione è  stata preceduta come sempre dal convegno organizzato da europeactive quest'anno dedicato al tema dell'engagement .
il digitale, gli aggregatori, il wellness on demand, il mobile marketing sono tutti fattori che stanno velocemente trasformando il modo di comunicare e far percepire la necessità di cambiare le proprie abitudini.
i brand che operano nel settore sono al centro di un vortice che deve essere costantemente monitorato e percepito come grande opportunità di sviluppo.

lunedì 3 aprile 2017

Il fitness liquido: un nuovo concept per il mondo dei fitness center

Ci stiamo avvicinando all'apertura di Fibo 2017 con un convegno Europeactive sul tema del customer engagement nei fitness center.
Oggi più che mai ,la palestra fisica deve essere ripensata in chiave multi-canale e digitale, come fosse un'unica piattaforma in cui tecnologie e strategie di marketing e vendita sono interconnesse. WiFi, Beacon, geolocalizzazione, gestione delle disponibilità, Big Data, analisi del comportamento del cliente, social selling, vendita assistita, mobile commerce, devono essere in grado di dialogare insieme. Diventa quindi sempre più importante saper progettare un "healthclub liquido", in cui sia possibile segmentare non solo i tipi di clienti, ma anche le differenti situazioni di visita, per proporre sempre nuovi scenari di acquisto.
Come da anni esiste il concetto di musica liquida anche i corsi di fitness saranno liquidi.
Nei prossimi anni, la categoria di video-on-demand di allenamento on-line si espanderà come le aziende si evolvono di offrire allenamenti pre-registrati a fornire gli allenamenti con istruttore live-streaming da uno studio popolare in tempo reale man mano che vengono accadendo. Il popolare servizio di video-on-demand quotidiano DailyBurn sta aprendo la strada in questa categoria, permettendo ad amici in un salotto a seguire con un allenamento dal vivo che viene insegnato in uno studio, nel centro di Manhattan .
Vedremo se le attese sarano confermate nei prossimi giorni a Colonia.